Chateau Lafite Rotschild

Chateau Lafite Rotschild (2)

Mercoledì, 19 Luglio 2017 22:36

Le migliori annate dello Chateau Lafite-Rothschild

Written by

Come già detto a proposito delle migliori annate dello Chateau Latour , volendo capire quali siano le annate migliori per un determinato Cru , la prima via consiste nel conoscere le annate climaticamente migliori per la regione di appartenenza , quindi anche in questo caso il Bordeuax e la denominazione Pauillac AOC in particolare.

Nel seguito di questo articolo , parleremo invece delle valutazioni delle guide enologiche , la seconda strada possibile. Ecco quindi i punteggi delle riviste Wine Advocate di Robert Parker e Wine Spectator per gli ultimi 20 anni :

2008 : 98 punti Wine Advocate R.Parker e 92 Punti Wine Spectator
2007
: 94 punti Wine Advocate R.Parker e 91 Punti Wine Spectator
2006 : 97 punti Wine Advocate R.Parker e 95 Punti Wine Spectator
2005 : 96 punti Wine Advocate R.Parker e 98 Punti Wine Spectator
2004 : 95 punti Wine Advocate R.Parker e 93 Punti Wine Spectator
2003 : Punteggio pieno per Robert Parker ( 100 punti ) e 96 Punti Wine Spectator
2002
: 94 punti Wine Advocate R.Parker e 95 Punti Wine Spectator
2001 : 94 punti Wine Advocate R.Parker
2000
: 98 punti Wine Advocate R.Parker e 91 Punti Wine Spectator
1999 : 95 punti sia per Wine Advocate R.Parker che per Wine Spectator
1998 : 98 punti Wine Advocate R.Parker e 93 Punti Wine Spectator
1997 : 92 punti Wine Advocate R.Parker e 90 Punti Wine Spectator
1996 : Punteggio pieno per Robert Parker ( 100 punti ) e 96 Punti Wine Spectator
1995 : 95 punti Wine Advocate R.Parker e 97 Punti Wine Spectator
1994 : 90 punti Wine Advocate R.Parker e 93 Punti Wine Spectator
1993 : 88 punti Wine Advocate R.Parker e 86 Punti Wine Spectator
1992 : 89 punti Wine Advocate R.Parker e Wine Spectator
1991 : 86 punti Wine Advocate R.Parker e 85 Punti Wine Spectator
1990 : 96 punti Wine Advocate R.Parker e 95 Punti Wine Spectator

Una bottiglia di Chateau Lafite 1996 , che ottenne l'invidiabile punteggio di 100 punti da Robert Parker

Altre vendemmie significative nei decenni precedenti :

1986 : 99 punti Wine Advocate R.Parker e 94 Punti Wine Spectator
1982 : 97 punti Wine Advocate R.Parker e 91 Punti Wine Spectator
1978 : 94 punti Wine Advocate R.Parker
1959 : 99 punti Wine Advocate R.Parker

 

Chateau Lafite Rotschild è il produttore di uno di quei vini rivestiti di un'aurea mitica di cui parlano tutti ma pochi hanno avuto la fortuna e il privilegio di assaggiare : lo Chateau Lafite ; il motivo di tanto elitismo è presto detto : senza scomodare la bottiglia di Cheateau Lafite 1787 con le iniziali del Presidente Thomas Jefferson battuta all'asta per 160mila dollari o quella di Lafite 1869 battuta da Sotheby's per 232mila dollari, prezzi di mercato di questo vino difficilmente scendono sotto il migliaio di euro.

Dove si trova Chateau Lafite-Rotschild : come in una preziosissimo gioco di scatole cinesi , Chateau Lafite-Rotschild si trova nel comune di Pauillac , comune di poco più di 5mila anime nel Mèdoc , la più importante zona di produzione dei vini della regione di Bordeaux. Nell'appellation Pauillac AOC ricadono , oltre allo Chateau Lafite-Rotschild , alcuni fra gli Chateau più importanti dell'intero panorama francese e mondiale , come ad esempio Chateau Latour e Chateau Mouton-Rotschild.

Lafite nel dialetto guascone significa Collina e infatti i vigneti attuali dello Chateau Lafite-Rotschild si estendono per circa 100 ettari fra la collina che circona il castello e la zona pianeggiante di Carruades , che da' il nome al second vin dell'azienda , Les Carruades De Lafite.

Storia della Chateau Lafite Rotschild : la storia della vigneto Lafite nasce nella seconda metà del '600 per mano di Jacques de Sègur e meno di un secolo dopo è già uno dei vini più pregiati del bordolese. Oltre a Thomas Jefferson , che si fece serigrafare le iniziali su una bottiglia di Chateau Lafite , un altro grande estimatore del Lafite fu il Cardinale Richelieu , ad unire trasversalmente un esponente dell'ancien régime francese ed un presidente della nuova Repubblica statunitense. Verso la fine dell'800 l'acquisto da parte del Barone James de Rotschild e così la definitiva denominazione in Chateau Lafite-Rotschild. Al Barone e ai suoi successori fino alla 2° guerra mondiale va dato atto di rigorosa difesa del terroir , rifiutando di aumentare le rese e di tutelare le vecchie vigne , poco produttive ma capaci di dare uve che fanno l'anima stessa di questo vino. Unica parentesi negativa intorno all'inizio degli anni '70 , quando si sono avute più delusioni che successi ( al punto che se fosse stata un'altra etichetta le critiche non le sarebbero state certamente risparmiate ) , parentesi prontamente chiusa alla fine degli anni '70.

Vini dello Chateau Lafite Rotschild :
delllo Chateau Lafite Premier Cru Classé , quello che solitamente viene indicato semplicemente come Chateau Lafite , in parte abbiamo già detto. E' ottenuto con 70% di Cabernet Sauvignon , 13% di Cabernet Franc , 15% di Merlot e 2% di Petit Verdot : si tratta di un vino che va aspettato , mentre la recente tendenza dei tanti nuovi appassionati dei mercati emergenti ( Cina , India ) oltre che degli immancabili americani , ad accaparrarsi le bottiglie già alla loro immissione sul mercato , rischia di non farlo apprezzare a dovere. La caratteristica principale dello Chateau Lafite-Rotschild Premier Cru Classé non è infatti né la vigoria dello Chateau Latour e neanche l'opulenza dello Chateau Mouton-Rotschild : è invece il più raffinato , fine ed elegante di tutti i Crus Classés , caratteristica che fatica ad emergere in giovinezza ma che si esalta non solo di anno in anno , ma di decennio in decennio.

La bottiglia di Lafite del 1869 che attualmente detiene il paradossale titolo di vino più costoso del mondo