Mercoledì, 19 Luglio 2017 22:15

Domaine de la Romanée-Conti : il produttore di La Tâche , Richebourg , Echézeaux

Written by
Rate this item
(0 votes)

Dove si trova il Domaine de la Romanée-Conti : la cantina Romanée-Conti si trova nel comune di Vosne-Romanée nel dipartimento di Côte-d'Or in Borgogna. Si tratta di un piccolo comune di meno di 500 abitanti . L'attività del comune ruota ovviamente attorno alla viticoltura , essendo noto in tutto a livello internazionale proprio per la presenza del Domaine Romanée-Conti , produttore di vini fra i più famosi e costosi del mondo.

L'azienda si estende per circa 25 ettari , coltivati per la quasi totalià a Pinot Noir , ad esclusione del piccolo vigneto Montrachet coltivato a Chardonnay. Tutti i vigneti sono coltivati secondo tecniche viticoltura biodinamica quasi maniacali ( si pensi che per ridurre al minimo la ricompattazione del suolo sono stati reintrodotti i cavalli a sostituzione dei trattori ) e con rese bassissime : per produrre una bottiglia sono necessarie le uve di tre viti e i grappoli sono esaminati singolarmente prima di procedere alla pigiatura.

Il mitico vigneto La Tache dove viene prodotto l'omonima etichetta , fra le più prestigiose e costose al mondo
Storia del Domaine de la Romanée-Conti : la storia del vigneto più antico della tenuta , quel Romaneé-Conti di 1,8 ettari che da il nome sia alla tenuta che al Cru più famoso dell'azienda , è tracciabile sin dal XIII secolo , quando era di proprietà dei monaci dell'Abbazia di St. Vivant. La dicitura Romanée fa la sua comparsa nel XV secolo , quando il vigneto venne acquistato dalla famiglia Croonemburg : nel XVIII secolo l'acquisto da parte del nobile Louis François I de Borbone-Conti diede luogo alla denominazione definitiva , aggiungendo al nome del vigneto quello del casato nobiliare Conti.

Con la rivoluzione francese , il vigneto seguì le traversie tipiche di tante terre appartenute alla nobiltà e al clero , finché nel 1870 con l'acquisto da parte della famiglia Duvault-Blochet il vigneto entra a far parte della tenuta insieme agli altri vigneti che tuttoggi fanno parte del Domaine : Echezeaux, Grands-Echezeaux, la Tâche e Richebourg.

La svolta del Domaine sulla strada di un sempre maggiore prestigio internazionale si è avuta nel secondo dopoguerra , con la collaborazione fra la famiglia De Villaine ( i successori della famiglia Duvault-Blochet ) e la famiglia Leroy , soprattutto grazie alle intuizioni di Henri Leroy : al prestigio e all'estrema qualità del vino , purtroppo , ha anche fatto seguito la speculazione che , in considerazione del sempre maggior numero di richieste a fronte delle poche bottiglie prodotte , ha fatto schizzare i prezzi soprattutto del La Tache e del Romanée Conti a valori non accessibili dai "comuni mortali".

I vini prodotti dal Domaine de la Romanée-Conti: le etichette prendono il nome dai relativi Crus.

Romanée Conti- Pinot Noir : è ottenuto dal vigneto che da il nome all'azienda , di cui abbiamo ripercorso la storia poco sopra. Si estende per 1,8 ettari e l'età media delle viti è di oltre 50 anni.
L'etichetta del Romaneé Conti

La Tâche - Pinot Nero : ottenuto da un vigneto di circa 6 ettari e circa 50 anni di età , come il Cru Romanée Conti è di proprietà esclusiva del Domaine
L'etichetta de La Tache di Romanée Conti


Richebourg - Pinot Noir : ottenuto da un vigneto di circa 4 ettari e 40 anni di età. Non è un monopole del Domaine Romanée Conti , ovvero è in parte di proprietà del del Domaine e in parte di altri proprietari terrieri locali.
L'etichetta del Richebourg di Romanée Conti

Romanée-St-Vivant - Pinot Nero :
ottenuto da un vigneto di circa 5 ettari e circa 30 anni d'età.
L'etichetta del Romanée St. Vivant di Romanée Conti

Grand Echézeaux - Pinot Nero : ottenuto da un vigneto di circa 4 ettari e 50 anni d'età.
L'etichetta del Grands Echezaux di Romanée Conti

Echézeaux - Pinot Noir : ottenuto da un vigneto di circa 5 ettari e 30 anni d'età.
L'etichetta dell'Echezaux di Romanée Conti

Montrachet - Chardonnay : unico vino bianco dell'azienda , ottenuto da uve Chardonnay coltivate in un piccolo vigneto di meno di un ettaro ed oltre 60 anni d'età.
L'etichetta del Montrachet , l'unico vino bianco di Romanée Conti

Read 79 times