Mercoledì, 19 Luglio 2017 21:52

Vini della Regione Languedoc Roussillon

Written by

Italianizzata in Linguadoca-Rossiglione , la Languedoc - Roussillon è la regione vinicola più a sud della Francia , situata sulla costa mediterranea fino al confine con la Spagna e contenente anche una porzione di Pirenei ed è costituita da 5 dipartimenti : Aude, Gard, Hérault, Lozère e Pirenei Orientali.

Regione Linguadoca Rossiglione

In termini enologici è sempre stata fino a pochi decenni fa la regione delle grandi produzioni e dei vini di largo consumo , per molti motivi :

- geografici , trattandosi del vigneto più esteso di tutta la Francia , con circa 400mila ettari di superfici vitate
- storici , trattandosi anche della zona vinicola più antica di tutta la Francia , con ritrovamenti di anfore greche , etrusche e romane. Già sotto l'impero romano il quantitativo di vino prodotto e distribuito per l'impero era tale da obbligare l'imperatore Domiziano ad ordinare lo sradicamento di numerose superfici vitate che rischiavano di mettere in difficoltà la produzione vinicola nella penisola italiana e in particolare i possedimenti vitati dei nobili romani in tutto il centro Italia
- climatici , essendo una regione dal clima mediterraneo , fra le più calde della Francia e quindi votate alla produzione mirata alla quantità
- economico-sociali , essendo una delle regioni vinicole francesi dove più ha preso campo la produzione con strutture cooperative , altrove osteggiate dal pregio degli Chateau o dei Domaines.

Questa tendenza è stata in parte invertita negli ultimi decenni , quando ai vitigni originariamente più diffusi come Carignan , Grenache , Cinsault , Syrah e Mourvedre sono stati affiancati vigneti dei grandi vitigni internazionali come Cabernet Franc , Cabernet Sauvignon , Merlot , Sauvignon e Chardonnay.

La Languedoc-Roussillon , oltre che per i Vin de Table e Vin de Pays , è inoltre famosa per spumanti e vini dolci : fra gli spumanti ricordiamo i Blanquette de Limoux , Blanquette Methode Ancestrale , Cremant de Limoux , mentre fra i vini dolci ricordiamo i Vin Doux Naturels e i Vin De Liqueur.

Mercoledì, 19 Luglio 2017 21:48

Vini della Valle del Rodano ( Cotes du Rhone )

Written by

Con i suoi 50.000 ettari la regione della Valle del Rodano ( Cotes du Rhone in lingua francese ) è , insieme alla Valle della Loira , una delle zone viticole più estese della Francia. Rispetto alla Valle della Loira , che è disposta latidudinalmente nella Francia occidentale verso l'Atlantico , la regione della Cotes Du Rhone è disposta longitudinalmente nella Francia Sud-Occidentale (vedi figura ) , a Sud della Borgogna e a Nord della costa Mediterranea , dove si trovano le regioni della Provenza e della Languedoc Roussillon.

La Cotes du Rhone si trova nella parte sudoccidentale della Francia


Questo suo sviluppo longitudinale ha fatto si che , classicamente , la regione è sempre stata classificata in Rodano Settentrionale e Rodano Meridionale.

Nel Rodano Settentrionale i vitigni più diffusi sono il Syrah , Viognier , Marsanne , Roussanne e le principali denominazioni ( oltre alla Cotes Du Rhone AOC che è un'AOC regionale e può quindi essere adottata da qualsiasi produttore della regione , sia nel Rodano Settentrionale che in quelle Meridionale ) sono :
Rotie AOC
Condrieu AOC
Chateau Grillet AOC
Saint Joseph AOC
Cornas AOC
Sain Peray AOC
Hermitage AOC
Chatillon en Dios AOC
Clairette de Die Methode Doise Ancestrale AOC
Cremant de Die AOC.

\r\n

La Valle del Rodano Settentrionale

Nel Rodano meridionale i vitigni più diffusi sono Syrah , Grenache , Carignan , Cinsault , Mourvèdre , Clairette , Roussanne , Bourboulenc. Fra le principali denominazioni del Rodano Meridionale , oltre alla suddetta Cotes du Rhone AOC , abbiamo :
Cotes du Rhone Village AOC
Brezem Cotes du Rhone AOC
Chateuneuf du Pape AOC , che è certamente la denominazione più importante di tutta la Cotes du Rhone e merita una menzione a parte
Coteuax de Tricastin AOC
Cotes du Luberon AOC
Cotes de Ventoux AOC
Gigondas AOC
Lirac AOC
Muscat de Beaumes De Venise AOC
Rasteau AOC
Tavel AOC
Vaqueyras AOC
Sablet AOC.

Valle del Rodano Meridionale

 

Mercoledì, 19 Luglio 2017 21:46

Vini Valle della Loira - Cote de la Loire

Written by

Per estensione , la Valle della Loira è la regione viticola più estesa di Francia : l'estensione complessiva è infatti di oltre 55.000 ettari coltivate prevalentemente con i vitigni Sauvignon , Chenin Blanc , Muscadet , Cabernet Franc.

La regione comprende circa 60 appellazioni AOC , che volendo procedere ad una prima classificazione possono essere categorizzate secondo 4 macroregioni : Pays Nantais , Anjou-Suamur , Turenna e Regione dei Vini centrali.

Mercoledì, 19 Luglio 2017 20:35

Vini Sauternes - Barsac

Written by

Da un punto di vista strettamente geografico i comuni di Sauternes e Barsac ricadono nella regione di Bordeaux , ma la loro fama è tale da far pensare quasi che si tratti di una regione vinicola a sé stante.

Sotto le appellazioni Sauternes AOC e Barsac AOC ricadono infatti alcuni vini che si possono a ragione ritenere come i vini dolci più famosi al mondo : qui l'arte di vinificare le uve Sémillon , Sauvignon Blanc e Muscadelle attaccate dalla muffa nobile Botrytis Cinerea è stata sviluppata sin dalla metà dell'ottocento. Prima vi si producevano comunque ottimi vini bianchi , come lo Chateau d'Yquem acquistato nel 1787 dal Presidente degli Stati Uniti Thomas Jefferson.

La tradizione vuole che proprio la vendemmia del 1859 allo Chateau d'Yquem diede il via alla produzione di vini dolci , quando le uve soggette a una raccolta più tardiva del solito furono attaccate dalla Botrytis favorita dalle foschie indotte dal vicino fiume Ciron . Lo Chateau d'Yquem 1859 fu particolarmente apprezzato anche in Russia , fra i principali mercati dei vini bianchi di Bordeuax grazie alla predilezione dello Zar , e da quell'annata iniziò un processo di meticolosa selezione delle uve attaccate dalla muffa , che oggi raggiunge livelli quasi maniacali fino alla selezione grappolo per grappolo quando non acino per acino. Altri produttori importanti anche per la loro collocazione vicino al fiume Ciron , sono lo Chateau Suduiraut , lo Chateau Rieussec , lo Chateau L'Hermitage , mentre vini Sauternes-Barsac dall'interessante rapporto qualità/prezzo sono prodotti da Chateau Violet , Chateau Guiraud e Chateau Simon.

Una vista del mitico Chateau d'Yquem , una istituzione per gli amanti dei vini dolci nel mondo

Altra storia che merita di essere raccontata è l'eterna diatriba fra i produttori dei due comuni di Sauternes e Barsac per le relative denominazioni : mentre infatti la legislazione sulle appellation degli anni '30 permette ai produttori di Barsac di denominare i loro vini sia come Barsac AOC che con la più attraente indicazione Sauternes AOC , tanto da riportare spesso la doppia dicitura Sauternes-Barsac , i produttori di Sauternes possono denominare i loro vini solamente come Sauternes AOC.

Mercoledì, 19 Luglio 2017 20:29

Vini della Provenza ( Provence AOC )

Written by

La provenza è posta sulla costa sud-orientale della Francia , alla foce del Rodano ( Rhone ) , fra Nizza e Marsiglia. La storia della viticoltura in Provenza è molto antica e risale certamente al periodo della conquista romana ( II secolo A.C. ) : si trattava per lo più di vini rossi , mentre oggi la Provenza è conosciuta soprattutto per i vini rosati che costituiscono oltre il 50% della produzione totale.

\r\n

Si tratta però di una produzione dettata dalla moda e dal boom turistico ( non dimentichiamo che in Provenza sono situate vere e proprie perle turistiche come Cannes e St. Tropez ) , che solo in rari casi danno vita a vini degni di essere menzionati , mentre nella maggior parte si tratta di vini di scarsa acidità , molli , sfuggevoli e di brevissima persistenza al gusto.

\r\n

Diverso è il discorso per i vini rossi , riconducibili alle seguenti denominazioni : Bandol AOC , Cassis AOC , Palette AOC , Coteaux d'Aix-en-Provence.

Mercoledì, 19 Luglio 2017 20:20

Champagne : storia , produttori , etichette

Written by

La regione dello Champagne si trova ad Ovest di Parigi ed è famosa per le omonime bollicine , anche se vi si producono pure vini fermi bianchi ( come il Coteaux Champenois AOC ) , rosati ( come il Rosé de Riceys AOC ) e rossi ( Coteaux Champenois Rouge AOC ).

La storia del vino della regione è abbastanza circoscritta e la svolta determinante si ebbe nel XVII secolo : secondo la tradizione grazie al monaco Dom Perignon dell'abbazia di Hautvillers che avrebbe inventato il celeberrimo metodo Champenoise per la presa di spuma. Secondo versioni meno tradizionali , la svolta si ebbe in seguito all'introduzione da parte degli importatori inglesi di tappi in sughero , che impedivano all'anidride carbonica frutto della rifermentazione in bottiglia di fuoriuscire ( come avveniva invece in precedenza , quando le bottiglie di vino erano chiuse con tappi di legno e stracci ) : Dom Perignon si limitò ad osservare questo processo e a selezionare le uve migliori , come il Pinot Noir.

La Borgogna è insieme alla regione di Bordeaux la più famosa regione vinicola francese ma , a differenza di Bordeuax , la Bourgogne è anche la più antica zona della Francia ad aver conosciuto la viticoltura : era destinata a vigneto già in epoca romana , ma alcune ipotesi fanno risalire le origini viticole anche all'epoca greca , per mano di alcuni mercanti greci lungo la tratta verso Massalia. Geograficamente si tratta di una fascia longitudinale che a Nord confina quasi con la regione Chablis e a Sud con la regione vinicola della Valle del Rodano. Questa sua collocazione determina un clima continentale , con estati e autunni secchi. L'inverno , pur essendo caratterizzato da gelate , non da luogo a forti sbalzi termici.

Mercoledì, 19 Luglio 2017 20:08

Vini della Regione di Bordeaux

Written by

Bordeaux , sulla costa sudoccidentale della Francia che si affaccia sull'Atlantico , è certamente fra le più famose regioni vitivinicole non solo francesi , ma anche del mondo.

L'estensione è di oltre 100mila ettari e i viticoltori sono oltre 20mila , con le aziende che in gran maggioranza si chiamano Chateaux , letteralmente traducibile come "Castello" , anche se il più delle volte si tratta di ville padronali risalenti ai casati nobiliari dell'ancien regime.

Storia dei vini Bordeuax : le origini della viticoltura nella regione risalgono ai tempi dell'Impero Romano , come del resto la storia della città di Bordeuax , inizialmente fondata dai galli ma ben presto adottata dai romani , sotto il nome di Burdigala , come centro di produzione di armi in ferro e come avamposto commerciale ( emporium ) soprattutto verso l'Inghilterra. Tuttavia il vero successo internazionale dei vini bordolesi inizia nel XII secolo , quando Eleonora d'Aquitania , duchessa di Aquitania, sposa il futuro Re d'Inghilterra Enrico II facendo passare la regione di Bordeaux ( l'Aquitania , appunto ) sotto il controllo degli inglesi , che iniziarono a fare largo uso dei vini di Bordeaux , a cominicare dalla corte reale .

Mercoledì, 19 Luglio 2017 20:04

Il Beaujolais : l'antenato del Vino Novello Italiano

Written by

I vini della regione Beuajolais sono noti in Italia soprattutto perché antesignani di quello che da noi viene definito vino novello : a questa regione è infatti da imputarsi la tecnica di vinificazione detta della macerazione carbonica , che permette di ottenere il Beuajolais Nouveau o Beaujolais Primeur , un vino leggero , fresco , fruttato e soprattutto molto molto giovane visto che è il primo ad essere immesso nel mercato dopo la vendemmia ( solitamente intorno al 15 di Novembre , mentre il nostro vino Novello lo anticipa ancor di più essendo commercializzabile a Novembre , in occasione della ricorrenza di San Martino ).

Il vitigno principale della regione , che quindi costituisce anche il Beuajolais Nouveau , è il vitigno Gamay , coltivato ad alberello , che matura precocemente. In piccola parte vengono coltivati anche il Pinot Nero , il Pinot Grigio e lo Chardonnay e concorrono alla produzione delle altre AOC regionali , come il Beaujolais Superior AOC , Beaujolais Village AOC e Cru de Beaujolais AOC.

Zona di produzione dell'Alsace AOC : L'Alsazia è situata nella Francia nord-orientale , al confine con la Germania e , nel corso della storia , è stata più volta contesa fra questi due paesi fino a diventare definitivamente francese solo dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Questo carattere franco-tedesco si riflette in molteplici aspetti della regione , fra i quali quello architettonico ed anche .. vinicolo : non a caso fra i vitigni utilizzati per i vini alsaziani vi sono il Riesling e il Gewurztraminer molto diffusi anche in Germania , Austria ed Alto Adige.

Il confine con la Germania è segnato dal corso del Reno , che nasce nella confinante Svizzera e va a sfociare nel Mare del Nord : la presenza di questo fiume da anche il nome alle due dipartimenti in cui è divisa l'Alsazia , ovvero il Basso Reno ( Bas-Rhin ) e l'Alto Reno ( Haut-Rhin ). Quest'ultimo è il dipartimento che ospita la maggior parte dei vigneti ( circa il 70% ).

Clima e viticoltura dell'Alsazia : oltre alla presenza del Reno , l'altra caratteristica geografica dell'Alsazia è la presenza della catena montuosa dei Vosgi , che determina :
- la protezione ad Ovest dalle precipitazioni , che determina un clima fra i più secchi e soleggiati della Francia
- una grande varietà di suoli , dalle rocce vulcaniche al granito al calcareo-argilloso alle marne
- una grande varietà di altimetrie , con territori che vanno dal pianeggiante al collinare fino a semi-montuoso , con altitudini che non si stagliano comunque oltre i 1400 mt de Le Ballon , la vetta più alta dei Vosgi.

Vini e Vitigni dell'Alsazia : come detto , la vicinanza con la Germania si sente anche nella grande diffusione di vitigni come il Riesling , il Gewurztraminer , il Sylvaner. Altri vitigni molto diffusi sono il Pinot Grigio , il Moscato. Meno diffusi il Pinot Bianco , il Pinot Nero , il Pinot Auxerrois e il Chasselas.

I vitigni determinano anche la sottodenominazione da affiancare all'Alsace AOC , che è l'unica AOC della regione. Oltre alle sottodenominazioni per vitigno , altre modalità di coniugare l'AOC Alsace riguarda le tipologie : abbiamo così l'Alsace Vendange Tardive , l'Alsace Grand Cru , l'Alsace Sélections de Grains Nobles e lo spumante Cremant d'Alsace.