Mercoledì, 19 Luglio 2017 22:23

La Maison Louis Roederer e il suo mitico Cristal

Written by
Rate this item
(0 votes)

Quando nel mondo si parla di questa Maison di Champagne è inevitabile l'associazione con l'etichetta più importante , quello Champagne Cristal Louis Roederer che l'ha resa famosa in tutto il mondo.

Storia della Maison Louis Roederer : la Maison nasce nel 1760 con il nome di "Maison Dubois Père et Fils" , traendo il nome dalla famiglia fondatrice , quella famiglia Dubois da cui Frederic Rouzand e Jean Claude Rouzand , attuali proprietari della Maison Luis Roederer discendono.
La continuità della tradizione familiare , unita alla capacità di produrre Champagne con uve provenienti per oltre 2/3 da vigneti di proprietà costituisce infatti , ben oltre il marketing del nome "Cristal" , una delle caratteristiche peculiari di questa Maison. Tornando alla storia , il nome Louis Roederer venne assegnato all'azienda intorno al 1870 , quando alla guida della Maison si successero , appunto , Louis Roederer e suo figlio Louis Roederer II . Fu quest'ultimo ad ideare nel 1876 , su richiesta dello Zar Alessandro II di Russia di avere una riserva personale di Champagne Roederer ( che esportava già in quegli anni ben 700mila bottiglie di Champagne in Russia ) , l'originale bottiglia in cristallo bianco cui diede il nome appunto di Louis Roederer Cristal.
Il resto è storia : la riserva Cristal Roederer restò esclusiva dello Zar per diversi anni , poi ne fu abilmente aperto il commercio in un numero (relativamente) limitato di bottiglie all'emergente borghesia di inizio '900 e infine ( solo nel 1974 ) fu accompagnato dall'ancora più esclusivo ( e costoso ) Louis Roederer Cristal Rosè.

L'inconfondibile bottiglia dello Champagne Cristal di Louis Roederer

Dove si trova la Maison Louis Roederer : La Maison Louis Roederer si trova a Reims ( e precisamente al civico 21 di Boulevard Lundy ) e possiede ben 214 ettari di vigneti , anche se non tutti nella zona di Reims . In particolare circa 70 ettari sono nella zona Côte des Blancs , coltivate prevalentemente a Chardonnay che viene utilizzato in purezza nel Louis Roederer Blanc de Blancs e concorre seppure in misura minoritaria ( dal 30% al 40% ) a tutte le etichette dell'azienda , compresi il Cristal e il Cristal Rosé. Il vitigno principe dell'azienda è comunque il Pinot , sia Pinot Noir che Pinot Meunier , coltivati nei vigneti della Valle della Marna ( circa 60 ettari ) e delle Montagne di Reims ( circa 65 ettari ).
Questi vigneti coprono circa i 2/3 delle uve utilizzate dalla Maison , il resto sono uve acquisite presso vigneti terzi , che devono sottostare a precisi vincoli di qualità , gli stessi che la Louis Roederer pretende dalle proprie uve. La percentuale di uve "terze" resta comunque abbastanza inferiore a quella che caratterizza altre Maison con produzioni paragonabili ( sopra il milione di bottiglie ) , molte delle quali riescono a coprire appena un terzo della produzione con uve di proprietà.

Una veduta della Maison Louis Roederer

Gli Champagne della Maison Louis Roederer :

Champagne Louis Roederer Brut Premier : Blanc d'assemblage ottenuto con uvaggio di circa 40% Pinot Nero , 20% Pinot Meunier e il restante 40% con Chardonnay.

Champagne Louis Roederer Millesimé : Blanc d'assemblage ottenuto con uvaggio di circa 70% Pinot Noir e il restante 30% con Chardonnay.

Champagne Louis Roederer Vintage Rosé : Rosé d'assemblage ottenuto con uvaggio identico al Louis Roederer Millesimé ma vinificato in rosa.

Champagne Louis Roederer Blanc de Blancs : Champagne Millesimato prodotto con le migliori selezioni di Chardonnay provenienti dai vigneti della Côte des Blancs

Champagne Louis Roederer Cristal : della sua genesi nel 1876 abbiamo detto. E' un millesimato ed è ottenuto con 55% di uve Pinot Noir e 45% di uve Chardonnay provenienti dalla dalla selezione di circa venti Premiers e Grands Crus.

Champagne Louis Roederer Cristal Rosé : se il Cristal è tuttoggi considerato fra gli Champagne Top , il Cristal Rosé è fra i Top dei Top. L'uvaggio è simile a quello del Cristal ( 60% di Pinot Noir e 40% di Chardonnay ) e l'inconfondibile colore rosa-oro esalta ulteriormente la bottiglia tipica del Cristal

 

Read 82 times