Mercoledì, 19 Luglio 2017 22:11

Chateau Margaux - Premier Cru nei secoli dei secoli

Written by
Rate this item
(0 votes)

Chateau Margaux è uno di quei produttori storici del Bordeaux che hanno scritto , e continuano a scrivere , la storia secolare di questa leggendaria regione vinicola. Le sue radici si perdono negli albori del Bordeaux come regione vinicola d'eccellenza , quando cioè nel XIII secolo i vini bordolesi iniziarono a conquistare la corte inglese grazie al contributo di Eleonora di Aquitania , che sposò Enrico II e che diede i natali a a Riccardo Cuor di Leone , che ancora oggi viene citato dai promotori dell'azienda come un consumatore abituale di Chateau Margaux.

In termini meno leggendari e più pragmatici , la storia dello Chateua vede tre punti cardine :

1) l'opera di Pierre de Lestonnac che sul finire del '500 diede ai vigneti della tenuta una conformazione molto simile a quella che conosciamo oggi
2) il riconoscimento dello Chateau Margaux come uno dei cinque Premier Crus secondo la classificazione ufficiale dei vini di Bordeaux promossa da Napoleone III in occasione dell'esposizione internazionale di Parigi del 1855 ( gli altri quattro , per la cronaca , furono niente meno che Lafite , Latour , Mouton e Haut Brion )
3) il passaggio della tenuta , negli anni '70 e in piena crisi dei vini bordolesi , dai Ginestet ai Mentzelopoulos , famiglia parigina di origini greche , che tramite André Mentzelopoulos mise in atto investimenti e ristrutturazioni paragonabili a quelle di Pierre Lestonnac nel '500 , fino a risalire in pochi anni la china dei grandi mercati internazionali , anche se i migliori millesimi vennero dopo la morte di André , in particolare nel 1982 , 1983 e 1985 , quando la conduzione dello Chateaux Margaux era già passata a sua figlia Corinne Mentzelopoulos.

Lo Chateau Margaux , come lo conosciamo oggi , è opera ottocentesca in stile neoclassico commissionata dall'allora proprietario Bertrand Duet all'Architetto Luis Combes

Nel rilancio di questo produttore francese c'è comunque anche un pizzico di Italia : nel 1990 la famiglia Agnelli , per volere di un grande intenditore di vini come l'avvocato Gianni Agnelli , acquisisce il 75% dell'azienda , pur lasciando la direzione delle attività a Corinne Montezelopoulus , che ne riacquista interamente le azioni nel 2003 , dopo la morte dell'avvocato Agnelli.

Venendo ai vini , oltre al Premier Grand Cru Classé ( prodotto con circa il 70/75% di Cabernet Sauvignon , il 20% circa di Merlot e il restante 5/7% di Petit Verdot che contribuisce al retrogusto un po' selvaggio ) , sono prodotti un altro vino rosso ricadente nell'appellation Margaux AOC etichettato come Pavillon Rouge e un bianco chiamato Pavillon Blanc , che ricade invece in una generica Bordeaux AOC , poiché la Margaux AOC non contempla vini bianchi

 

Read 80 times